ARTICOLI

Cucinare con la birra: ricette e consigli utili

Birre artigianali

Cucinare con la birra: ricette e consigli utili

21 mag, 2021

Devo essere sincero, io la birra preferisco berla, ma cucinare con la birra mi diverte molto. Il nostro paese risulta abbastanza giovane in campo brassicolo, dal secondo dopoguerra fino alla metà degli anni ‘90 il mercato è sempre stato dominato dalla proposta standardizzata dell’industria.

Ma con l'avvento dei primi birrifici artigianali in Italia, la curiosità di appassionati e professionisti del settore si è riversata sull'utilizzo di nuovi stili di birra, anche in cucina. 

Noi italiani siamo tra i campioni mondiali del “magnà e beve bene” e questo ha un notevole impatto nel personale background sensoriale di tutti noi, rendendoci molto sensibili nei confronti del buon cibo.

Prima di approfondire l’argomento e indirizzarsi verso la preparazione di primi piatti a base di birra o antipasti sfiziosi, voglio prima di tutto rassicurarti su una cosa: non sono un accademico

Mi piacerebbe che durante la lettura di questo articolo ti sentissi come a casa, tra amici, mentre ti rinfreschi il gargarozzo con una buona “Hoppy little sister” (la mia birra preferita) vicino ai fornelli.

Cucinare con la birra abbinando lo stile ai tuoi piatti

Prima di stilare il tuo menu con la birra, è importante sapere che non tutti gli stili di birra sono adatti alla preparazione di piatti.

Ad esempio, le tipologie molto luppolate non si prestano bene alla cucina poiché l’ampia presenza di luppolo potrebbe apportare una forte componente amara al vostro piatto. 

Tra gli stili da evitare troviamo:

  1. IPA
  2. Double IPA
  3. American IPA
  4. Hoppy Lager
  5. Black IPA
  6. Session IPA

In alternativa, per le tue ricette con la birra chiara o scura, ti consiglio di puntare a birre più delicate e meno luppolate, come:

  • Helles
  • Bock
  • Tripel
  • Dubbel
  • Blanche
  • Golden Ale
  • Pils

Un altro consiglio molto utile che posso darti per cucinare con la birra è questo: quando sfumi una qualsiasi pietanza a base di birra, assicurati che la fiamma sia abbastanza alta.

In questo modo farai evaporare l’alcol presente nella birra, ma attenzione a non coprire subito con un coperchio: poiché la sensazione alcolica - se non fatta evaporare a dovere - potrebbe risultare fastidiosa.

Alcuni consigli per preparare piatti gourmet con la birra senza sbagliare

La domanda da porsi quando ci si appresta a realizzare piatti dolci o salati con la birra è: a cosa serve la birra in cucina? 

Ad esempio possiamo utilizzare la birra come sostituto di altri componenti liquidi come: brodo, vino, latte e aceto.

Sì, ma come? 

Ad esempio nella creazione di salse di accompagnamento per sfiziosi antipasti cucinati con la birra. 

Invece, nella preparazione di stufati, ti consiglio di utilizzare una birra ambrata con sentori dolci come ad esempio la nostra amatissima Bock, che con le sue note caramellate aiuta a smorzare la sapidità dello stufato di carne.

Oppure potresti cucinare con la birra verdure un pò più amare come cavoletti di Bruxelles, indivia o radicchio: per deglassarle puoi puntare ad una buona Blanche insieme ad una piccola porzione di miele.

In alcune ricette invece, stili di birra come Pils o Helles possono essere utili per alleggerire impasti (ricchi di anidride carbonica), come quelli di:

  • Gofri
  • Crepes
  • Blinis

Pils e Helles sono fondamentali anche per la creazione di pastelle per fritture.

Come cucinare dei squisiti cavoletti di Bruxelles con la birra EDIT Torino

Per dare un punto di partenza al vostro menù realizzato con la birra, ti consiglio un piatto semplice, ma gustoso: Padellata di Cavoletti di Bruxelles. 

Quali ingredienti ti serviranno? Ecco di seguito la tua lista della spesa:

  • 400 gr di cavoletti di Bruxelles
  • 1 cucchiaino di miele
  • 150 ml di EDIT Bock
  • 2 cucchiai di olio di girasole o di mais
  • 10 gr di burro
  • Sale e Pepe q.b.

La preparazione è molto facile e alla portata di tutti, se segui attentamente le nostre indicazioni:

  1. Lava i cavoletti ed elimina le foglie più esterne e la prima parte della base
  2. Taglia i cavoletti a metà in senso trasversale
  3. Scalda l’olio in un padella a fiamma morbida e rosola i cavoletti per 4-5 minuti, avendo cura di girarli a metà cottura
  4. Una volta dorati alza la fiamma e versa la birra: fai evaporare la parte alcolica (ci vorrà circa 40 secondi) e abbassa subito la fiamma, aggiungendo burro, miele e pepe
  5. Continua a cuocere a fiamma bassa per altri 4 minuti. I cavolini devono essere teneri ma non molli

Questo piatto potrà entrare a pieno titolo nel vostro libro di ricette realizzate con la birra. E per una buona bevuta di accompagnamento, ti consigliamo di abbinarci una Helles, come la EDIT MIA (Helles). 

Se il piatto avrà incontrato il tuo gusto, ti aspettiamo sul nostro blog con nuovi articoli in cui ti spiegherò come cucinare la con la birra o abbinare cibo e birra in modo sapiente. 

In caso contrario, ti aspettiamo al bancone del nostro pub!

 

Continua a seguirci per altre curiosità e approfondimenti.

Se invece hai voglia di scoprire le nostre birre: 

VAI ALLO SHOP

 

Scritto da

Marco Cerino in arte Brico - Publican di EDIT Torino
Marco Cerino in arte Brico - Publican di EDIT Torino

Mi sono avvicinato al mondo della birra nel 2013 dopo un’esperienza all’estero. Grazie al diploma in tecniche brassicole conseguito nel 2017 presso l’ITS agro alimentare per il Piemonte di Torino, sono riuscito a trasformare questa mia passione in un lavoro. Sin dal primo giorno di apertura ho percepito il banco spine di EDIT come un luogo dove poter proporre e servire birre di altissimo livello, raccontandole ad ogni cliente come se le raccontassi ad un amico, cioè con passione e semplicità, perché la birra è inclusione e convivialità.

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per ricevere aggiornamenti da EDIT