ARTICOLI

Servizio della birra alla spina: qual è la tecnica

Tipologie di birra, Scuole di servizio della birra

Servizio della birra alla spina: qual è la tecnica

18 gen, 2021

Fino ad ora abbiamo affrontato l’argomento della birra dal punto di vista delle sue caratteristiche intrinseche, ma ci dobbiamo soffermare su anche un altro aspetto, altrettanto rilevante, ovvero il modo di servire la birra alla spina

Il servizio della birra alla spina non è uguale per tutte, così come le birre, non sono uguali tra di loro: ce ne sono di differenti tipologie.

Quando bevi una birra al bancone del Pub, fai caso al servizio della birra, al tipo di bicchiere, al cappello di schiuma, alla temperatura del bicchiere, perché tutti questi dettagli, anche se possono sembrare un di più, sono in realtà fondamentali. 

Nei paragrafi che seguono andremo ad approfondire meglio questi aspetti. 

Iniziamo con il raccontarti le 3 tipologie di servizi della birra alla spina.

LE REGOLE MUST del servizio della birra alla spina

Le regole Must del servizio della birra alla spina in generale è che prima di ogni altra cosa bisogna prestare particolare attenzione al bicchiere 

  1. Non bisogna mai servire la birra se il bicchiere non è stato accuratamente preparato: tramite lo spullboy oppure un lavandino a doppio lavello, andremo a sgrassare da eventuali residui di brillantante, grasso o polvere dal nostro bicchiere con delle spazzole e detersivo neutro (inodore). Dopo questa prima operazione, lo immergeremo in un altro lavello contenente abbondante acqua fredda, così da risciacquare e raffreddare il bicchiere. Dopodiché il bicchiere sarà pronto senza essere asciugato, altrimenti tutta l’operazione precedente verrebbe annullata, rischiando inoltre di scaldare il bicchiere attraverso l’attrito del panno
  2. Non bisogna mai appoggiare il bicchiere al beccuccio della spina da dove esce la birra;
  3. Il bicchiere va sempre maneggiato dalla base e non dalla sommità: è una questione di igiene per il cliente! 

Per servire la birra in modo ottimale, inoltre, è importante ricordare che la temperatura del bicchiere deve avvicinarsi il più possibile a quella della birra.

Ora sei pronto a conoscere i 3 tipi di servizio della birra

  1. Alla tedesca;
  2. Alla Belga;
  3. Anglosassone.

servizio della birra alla tedesca

 

Spillatura della Birra alla Tedesca

 

Come già il nome suggerisce, questo tipo di servizio è indicato una determinata tipologia di birra: Lager, o a bassa fermentazione di provenienza o ispirazione tedesca 

Per intenderci, il servizio alla tedesca è il servizio in due o tre riprese. 

Vediamo i passaggi:

  1. Per eliminare la birra rimasta nel beccuccio della spina, ormai calda e ossidata, si fa un primo sparo a vuoto 
  2. Si prende il bicchiere - precedentemente lavato e sciacquato - e si mette a 45° rispetto al beccuccio della spina 
  3. Si inizia a riempire il bicchiere, raddrizzandolo quasi immediatamente per apportare la giusta quantità di schiuma
  4. Prima di procedere con il secondo colpo, dovremo attendere per un paio di minuti che la schiuma si assesti all’interno del bicchiere
  5. Dopodiché andremo a rabboccare il bicchiere in una seconda o terza ripresa, apportando il giusto quantitativo di birra e il caratteristico cappello di schiuma 

Se si è fatta una corretta spillatura alla tedesca, si riesce a rompere l’anidride carbonica che c’è all’interno della birra, enfatizzando al meglio il sentore di cereale e del malto. 

servizio della birra alla belga

 

Spillatura della Birra alla Belga

 

Questo tipo di spillatura è adatto alle birre di ispirazione o provenienza belga.

Le fasi sono differenti dal servizio alla Tedesca, che richiede più spari, ma è importante eseguire i passaggi che ti stiamo per raccontare alla perfezione: 

  1. Anche per il servizio alla belga occorre eliminare la birra rimasta nel beccuccio della spina con un primo sparo a vuoto 
  2. Si mette il bicchiere a 45°
  3. Si raddrizza man mano che il bicchiere si riempie
  4. A bicchiere riempito, vedremo che le bolle più grosse presenti nella schiuma saranno in superficie. Per rendere la schiuma più compatta e persistente, si taglia con una spatola di metallo a 45° la parte più alta del cappello
  5. Si sciacqua l’esterno del bicchiere

È importante sapere che, rispetto al servizio alla tedesca, nella birra belga il servizio viene effettuato in un colpo solo, garantendo così una maggiore gassatura, che enfatizza i sentori del lievito - il componente aromatico principale della birra belga. 

servizio della birra anglosassone

 

Spillatura della Birra allInglese

 

Se parliamo di birre americane o inglesi, questo è il servizio più adatto. 

Anche in questo caso la spillatura è in un’unica fase

  1. Come nei servizi precedenti, si effettua un primo sparo a vuoto
  2. Si mette il bicchiere a 45°
  3. Si riempie il bicchiere tenendolo inclinato
  4. Una volta riempito il bicchiere di ¾, lo si raddrizza lentamente apportando il giusto quantitativo di schiuma

Solitamente questa tipologia di servizio è dedicata a birre più luppolate, che grazie ad un servizio svolto in una ripresa sola mantengono meglio il loro profilo aromatico

Ora che sai come deve essere spillata correttamente una birra, sicuramente sarai molto più esigente quando ne chiederai una al Pub.

Ma non è finita qui, perché ci sono altri aspetti da considerare prima di ritenere concluso l’argomento del servizio delle birre alla spina.

Come puoi immaginare, ogni spillatura di birra ha il suo bicchiere.

  • Per la spillatura alla tedesca è necessario un boccale o willy becher: essendo un bicchiere più stretto, vengono maggiormente enfatizzati i sentori di malto e di cereale della birra.
  • Per la spillatura alla Belga, il bicchiere giusto è il tulipano: panciuto alla base, che poi si va stringere. Grazie all’imboccatura più stretta, gli aromi della birra vengono trattenuti meglio.
  • Per la spillatura anglosassone, si utilizza invece la classica pinta americana e il bicchiere Nonick. 

Ora che hai un’idea più chiara dei tipologie di servizi di birra alla spina, conosci le differenze tra le tre, la prossima volta che andrai al Pub sarà più semplice per te capire se la birra che hai scelto è stata spillata o meno, a regola d’arte. 

Continua a seguirci per altre curiosità e approfondimenti.

Se invece hai voglia di scoprire le nostre birre: 

VISITA IL NOSTRO SHOP

Scritto da

Marco Cerino in arte Brico - Publican di EDIT Torino
Marco Cerino in arte Brico - Publican di EDIT Torino

Mi sono avvicinato al mondo della birra nel 2013 dopo un’esperienza all’estero. Grazie al diploma in tecniche brassicole conseguito nel 2017 presso l’ITS agro alimentare per il Piemonte di Torino, sono riuscito a trasformare questa mia passione in un lavoro. Sin dal primo giorno di apertura ho percepito il banco spine di EDIT come un luogo dove poter proporre e servire birre di altissimo livello, raccontandole ad ogni cliente come se le raccontassi ad un amico, cioè con passione e semplicità, perché la birra è inclusione e convivialità.

Vai alla scheda dell'autore

Commenti

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per ricevere aggiornamenti da EDIT